francesco politi, ingegnere

studio di ingegneria

Get Started

Telerilevamento

Il telerilevamento satellitare (in inglese remote sensing) è la disciplina che ci consente in tempi brevissimi di avere informazioni importanti su ciò che accade sul nostro pianeta. Una tecnica capace di ricavare informazioni quantitative e qualitative su oggetti posti a distanza, mediante misure della radiazione elettromagnetica (emessa, riflessa o trasmessa) che interagisce con le superfici fisiche di interesse.
Proprio perchè qualunque superficie esterna di un corpo, a temperatura superiore allo zero assoluto, emette radiazioni elettromagnetiche proprie, radiazioni che dipendono anche dalla natura della sua superficie, conosciamo la firma spettrale di ogni materiale; una caratteristica che è specifica per ogni combinazione di riflessi e di assorbimenti delle radiazioni elettromagnetiche a diverse lunghezze d’onda. Conoscendo la firma elettromagnetica è possibile identificarlo univocamente.
Questa tecnica utilizza foto o dati numerici rilevati da aerei, satelliti, droni di tipo UAV o sonde spaziali. I sensori per misurare la radiazione elettromagnetica a intervalli specifici (generalmente chiamati bande) possono essere, quindi, a bordo di aerei, a bordo di satelliti oppure di droni.

Queste sono le immagini, riprese dal satellite Copernicus Sentinel 2-L2A, in falso colore e a colori naturali (il falso colore in questa combinazione identifica la vegetazione) il 7 e il 12 agosto agosto 2021, prima e dopo l’incendio sullo Zomaro, nel territorio montano del comune di Cittanova.
La tecnica fotografica dei falsi colori viene usata per rendere visibili informazioni o immagini normalmente non percepibili all'occhio umano.


Dalle immagini dei satelliti, immagini acquisite rilevando alcune delle varie bande spettrali (la radiazione in determinate lunghezze d'onda dello spettro elettromagnetico), mediante delle elaborazioni sulle immagini dello stesso territorio prima e dopo l’incendio, è possibile determinare un indice, l’indice NBR, che indica il rapporto di combustione normalizzato (Normalized Burn Ratio).
Si tratta di un indice ricavato combinando la riflettanza dell’infrarosso vicino (NIR) e quello medio (SWIR2).
La vegetazione in buona salute ha una riflettanza molto alta nell’ infrarosso vicino e bassa in quello medio, mentre le aree bruciate hanno comportamento opposto. Un alto valore di NBR indica quindi vegetazione in salute mentre un valore basso indica aree bruciate di recente o terreno nudo.
Per la rilevazione e lo studio dello sviluppo della copertura vegetale si usano invece le cosiddette mappe NDVI dove un indice opportuno (l'NDVI appunto) permette di visualizzare meglio le informazioni relative a tale tipo di superficie e alla densità di vegetazione in relazione alle eventuali fasi di crescita annuali.

Il dNBR, la differenza tra l’indice NBR prima dell’incendio e quello successivo all’incendio, della stessa area, ci consente di individuare con precisione, per ogni pixel dell’immagine corrispondente ad una area di dimensioni pari alla risoluzione dell’acquisizione satellitare, le aree incendiate e la severità dell’incendio.

Sono state elaborate le bande (8 e 12) acquisite dal satellite Sentinel 2 nei giorni 7 e 12 agosto 2021, nella parte di territorio interessata dall’incendio del 10-12 agosto 2021 sullo Zomaro.

Nella rappresentazione grafica della severità dell’incendio, risoluzione 10 metri, non sono state prese in considerazione le aree con dNBR inferiore a 200 (Firemon Scale - aree a bassa severità di incendio).


Visualizza la 3D Map dell'area incendiata

Francesco Politi, ingegnere

  • studio di ingegneria
    ing. Francesco Politi
  • Via Domenico Cavaliere, 74
    89022 CITTANOVA (RC)
  • Telefono: 0966/046456
    Fax: 06/233238033

Dati Di Contatto

Via Domenico Cavaliere, 74
89022 Cittanova (RC)

Inviaci Un Messaggio


Leggi l'informativa in materia di privacy ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”)


Consulta la cartografia del Catasto Italiano (Servizio WMS)



Consulta gli Strumenti Urbanistici, Comune di Cittanova (WegGis)