Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator website

L'ultimo tratto del percorso, che i devoti nel passato erano costretti ad effettuare a piedi oppure portati dai mulattieri dopo essere partiti dai luoghi di origine il giorno prima a bordo di camions (si narra di pellegrini provenienti dalla piana di Gioia Tauro che impiegavano ben 14 ore per giungere a destinazione), dal 1975 si svolge percorrendo due piste che consentono di raggiungere il Santuario attraversando uno scenario naturalistico aspro ed incontaminato costituito da querce, felci e pini e, poco più in là, Montalto, Pietra Cappa ed il lago di Costantino.















Foto by Franco Politi. Tutti i diritti riservati.