FRANCESCA BERTINI RITORNA
Radio Cronache Rimate - Alberto Cavaliere (1897-1967)



Si parla di un film, che sarebbe interpretato da Francesca Bertini, la bellissima superdiva del cinema muto - 1920.

Vi ricordo Francesca, Oh, son
anni, diversi: io pure ho la mia età...
Chiedevo pochi spiccioli a papà
(quando, scrivevo appena i primi versi
spropositati) ed accorrevo al « Gheresi »,
nella Via Roma di trent'anni fa.

E di voi s'adornavan la vetrina
di moda e le pareti dei salotti;
nei libri degli alunni più corrotti
c'era il vostro ritratto in cartolina.
Vi sognavamo nelle nostre notti,
vestita da gitana o da regina...

Oggi tornate dal passato vano,
in cui la nostalgia, tenera, fruga:
solfeggia il tempo una spietata fuga
per tutti, anche per voi... Come Gozzano,
«risorgeremo dal tempo lontano»
coprendo i solchi d'ogni nostra ruga.

Uno smarrito e squallido stupore,
forse, luccicherà fra i nostri cigli.
Lyda Borelli, carica di figli,
gemerà ancor: « Ma l'amor mio non muore...».
E la malinconia del nostro cuore
esaleremo in lirici sbadigli.

E rivivremo le follie, gli orpelli
d'un'età dolce, ingenua, sbarazzina,
che un colpo di pistola, una mattina,
brutalmente svegliò col "casus belli":
le orchestre singhiozzavano in sordina
la serenata del signor Toselli...