IL "PEGASO" è PARTITO
Radio Cronache Rimate - Alberto Cavaliere (1897-1967)



1951. Una piccola imbarcazione a vela, è salpato da Rapallo, con a bordo tre uomini, verso Nuova York, dove approderà fra cinque mesi.

E' partito, così, verso la terra
scoperta da Cristoforo Colombo...
Un aeroplano dal potente rombo?
Un mostro alato? Un fulmine di, guerra?
Oh, non v'inganni il nome! E' una goletta:
non fulmina, non vola e non ha fretta.

Si affida alle sue vele e alla sua audacia,
per rinnovare il magico portento
del gran navigatore: eccola, al vento
che l'accarezza, al sole che la bacia,
salpar con le sue bianche ali romantiche
verso l'ignoto e le tempeste atlantiche.

E mentre l'uomo batte i suoi primati
vertiginosi e l'etere divora
a novecento, a mille miglia l'ora,
in cerca di misteri inesplorati,
sognando di migrar verso le stelle,
chi sogna la lentezza, oggi, è un ribelle.

Lentezza, lontanissimo ricordo
di un'età dolce, semplice, pulita,
lentezza che moltiplichi la vita,
sdegnando il carburante e il fuoribordo,
lascia ch'io spieghi dunque a te davanti
la vela dei miei sogni e dei miei canti!

E ch'iò saluti in questi posapiano
la prima tappa del regresso umano!