Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator website

Edicole Votive

Le edicole votive nella devozione popolare

Edicola Votiva Via Grimaldi - Cittanova

Le Edicole Sacre...

Edicola Votiva Via Grimaldi - CittanovaVia Grimaldi

... nate come simbolo di devozione privata e popolare, costituiscono una delle testimonianze più autentiche e meno conosciute del patrimonio storico-culturale di una città.
Volute e poste in essere dalla gente comune, questi manufatti, costruiti all'uopo oppure incavate nella parete di un edificio e visibili dalla strada, a Cittanova sono molteplici e fanno bella mostra di sè nei quartieri della nostra cittadina e lungo le strade extra cittadine del nostro territorio comunale. Esse fanno parte di una tradizione popolare la cui origine è sicuramente precedente alla tradizione cristiana e che, con l'avvento del Cristianesimo, si sovrappone a quella pagana.
È nel secolo XVIII, e nel seguente, che si diffonde la consuetudine di fare piccole edicole di ringraziamento per grazia ricevuta a forma di altarino o di semplice nicchia.
La presenza di questi simboli della devozione cristiana a Cittanova ha origine remota, ancor prima della sua fondazione; una piccola effige di marmo della beata Vergine della Grotta, oggi conservata nella chiesa dei S.S. Cosma e Damiano, è stata rinvenuta dal sacerdote Domenico Siciliano sulla collina di Cavallica, in una parete calcarea, lungo la via utile per valicare la montagna. Nel centro abitato, e nelle contrade rurali, è possibile ammirare ancora oggi tante nicchie vuote sulle facciate di alcuni palazzi, testimonianze di un passato ricco di fede popolare.

Via Girolamo Grimaldi

L'edicola di Via Grimaldi, collocata (Open Street Map) sul muro esterno del Palazzo Acton, è dedicata alla Beata Vergine della Grotta. All'interno dell'icona è custodito anche un ritratto di San Pasquale Baylon, il cui culto è stato portato a Casalnuovo, antico nome di Cittanova, dai Francescani Alcantarini che prima del terremoto del 1783 hanno popolato un sito ubicato agli estremi confini di Casalnuovo. Il convento è stato completamente raso al suolo dal terremoto e, seppure intitolato a San Pietro d'Alcàntara, nella memoria della gente cittanovese è ancora oggi ricordato come il convento di San Pasquale.

Via Enrico Fehr

Edicola Votiva Via Enrico Fehr CittanovaVia Enrico Fehr

Sulla parete esterna di un edificio logorato dal tempo, dove un tempo i fedeli si raccoglievano durante il periodo della novena di preghiera alla Madonna della Montagna che si venera nel Santuario di Polsi, è collocata (Open Street Map) una caratteristica edicola votiva dedicata alla Beata Vergine.
La lapide posta sulla facciata dell'edificio, sotto l'edicola votiva, recita:

O VIANDANTE CHE PASSI IN QUESTA VIA
ALZA LO SGUARDO A SALUTAR MARIA
NEL TUO PEREGRINARE TI ACCOMPAGNA
LA SANTA MADRE MARIA DELLA MONTAGNA

Via Caduti in Russia

Oggi situata al limite orientale del centro abitato, lungo la strada che conduce al serbatoio dell'acquedotto Sorical (ex Casmez), un tempo immersa nella vegetazione del castagneto della collina "Cavallica" e raggiungibile tramite un sentiero, questa edicola votiva è dedicata a Maria Santissima. (Open Street Map)

Maria del Castagneto, Cavallica - CittanovaMadonna del Castagneto